Il rischio chimico per il soccorritore del 118

Corso gratuito grazie al supporto non condizionante di Prevor, laboratorio di tossicologia indipendente, impegnato a produrre antidoti e tecniche di prevenzione dai rischi chimici negli ambienti industriali e non solo.

Rescue Press · 7 Novembre 2023

Il rischio da contaminazione chimica per il soccorritore sanitario è sempre un’evenienza da considerare sugli scenari industriali e sugli scenari di incidente stradale. Ecco perché prevenzione – e interventi con regole precise – sono fondamentali. In questo corso abbiamo cercato di spiegare cosa dovrebbe fare il soccorritore del primo equipaggio che arriva sul target, senza i DPI o le protezioni classiche dei Vigili del Fuoco. Affrontiamo il tema grazie ad alcuni esperti del settore, e al contributo non condizionante per la realizzazione di questi workshop dell’azienda PREVOR.

Chi ascolterai nelle lezioni su Rescue Press?

Fabrizio Malaspina, Vigile del Fuoco nucleo NBCR comando provinciale di Torino

Francesco Bez, infermiere SUEM118 di Venezia e referente maxi-emergenze SIIET

Martin Stut, chimico del gruppo PREVOR, referente per l’area Italia

Il mondo del soccorso sta ponendo grande attenzione a uno dei rischi professionali meno conosciuti e spesso sottostimati nei luoghi di lavoro industriali e negli incidenti stradali che coinvolgono mezzi pesanti: il rischio chimico-biologico. I problemi legati alla contaminazione e alle ferite che questi agenti possono causare sono molti e, spesso, connessi a ustioni che possono essere permanenti. Oltre ai generici rischi infettivi, il soccorritore dell’emergenza sanitaria deve proteggersi e tutelarsi da agenti cui potrebbe essere esposto in modo specifico, e imprevisto. Il workshop è realizzato in collaborazione con CIVES e SIIET.

A CHI SI RIVOLGE IL WEBINAR?

La registrazione del workshop è dedicata ai soccorritori – volontari o professionisti – del servizio di soccorso preospedaliero 118. Nei 40 minuti di interventi, che si sono tenuti presso lo stand Rescue Press nel padiglione 7 del REAS, sono stati toccati i seguenti temi:

– Introduzione ai rischi del soccorritore

– Autoproduzione – sicurezza  e obiettivi di gestione del rischio

– Osservazione, riflessione e azione rispetto al rischio chimico

– NBCR nella quotidianità

– Il rischio chimico: concentrazione, condizioni, contesti

– Contrassegni, classifiche e protezione

– Cosa fare quando sei stato contagiato?

Il corso è gratuito grazie al supporto non condizionante di Prevor, laboratorio di tossicologia indipendente francese, impegnato a produrre antidoti e tecniche di prevenzione dai rischi chimici negli ambienti industriali e non solo.

Informazioni sull'autore

+93 iscritti
Non iscritto

Corso Includes

  • 3 Lezioni